[DallaRete] Profughi: scontri al muro ungherese. I profughi tentano la via della Croazia

4928Altra giornata di forte tensione al muro della vergogna, l’ennesimo della Fortezza Europa, quello realizzato dall’ al confine con la Serbia.

Da stamattina (ieri) i  migranti tentano, con mezzi di fortuna, di aprire varchi di libertà nel vergognoso muro, mentre la polizia ungherese, schierata in antisommossa, risponde con gas lacrimogeni, idranti e centinaia di arresti. Come se non bastasse, il governo ungherese ha deciso anche di “sospendere temporaneamente” dal traffico, per 30 giorni, il tratto autostradale tra Horgos e Rozske, che costeggia la frontiera con la Serbia.

L’aggiornamento delle ore 17:00 e il racconto degli scontri con Anna Irma Battino.

I migranti, così, stanno cercando altre strade per il Nord Europa, come quella che passa dalla.

Diversi autobus di migranti dal sud della Serbia sono giunti al posto di confine serbo-croato di Sid, a conferma che i sulla rotta balcanica si starebbero orientando a seguire itinerari alternativi.

L’arrivo dei primi migranti ha spinto la Croazia a richiedere una riunione urgente del consiglio di sicurezza dell’Onu.

Zagabria ha comunque confermato di voler lasciare passare i profughi verso Slovenia, Austria e Italia, inviando sminatori al confine con la Serbia per gestire i campi minati ‘spostati’ dalle alluvioni del 2014 dopo la guerra degli anni Novanta.

Dal confine serboungherese il racconto del nuovo esodo in corso con Anna Irma Battino di Melting Pot e della staffetta #overthefortress. 

http://www.radiondadurto.org/2015/09/16/profughi-tensione-al-muro-della-vergogna-i-profughi-tentano-la-via-della-croaziaa/

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.