[DallaRete] YPG: Non rimarremo in silenzio davanti agli attacchi al nostro popolo

ypg-650x325In una dichiarazione riguardante gli sviluppi a Hesekê, le YPG hanno affermato: “Per proteggere le popolazioni, noi ci schiereremo duramente contro gli assalti  e risponderemo a coloro che uccidono la nostra gente”.

Il Comando Generale delle  Unità di Difesa del Popolo (YPG) ha rilasciato una dichiarazione riguardante gli sviluppi ad Hesekê , città del Rojava, Kurdistan occidentale. Le YPG hanno affermato che il 18 Agosto 2016 arerei guerra del regime siriano hanno colpito aree civili e la sede centrale delle forze di sicurezza Asayish nella città di  Hesekê .

Contemporaneamente le forze del regime hanno preso di mira casualmente la città con artiglieria e armi da fuoco pesanti uccidendo e ferendo decine di civili. Tutto questo ha provocato una grande paura tra i residenti di Hesekê , costringendoli ad abbandonare le loro abitazioni e a fuggire dalla città.

Le YPG hanno ricordato che in precedente c’erano stati pesanti scontri tra le Asayish e le forze del regime all’interno di Hesekê, ma gli aerei da guerra non erano mai stati utilizzati dalle forze del regime.

La dichiarazione delle YPG sottolinea che: “Nel momento in cui le Unità di Difesa del Popolo (YPG) e le Forze Democratiche della Siria (SDF) avevano ottenuto un altro successo nella lotta contro i terroristi di Daesh (ISIS), l’utilizzo di arerei da guerra e armamenti pesanti per prendere di mira quartieri residenziali è interpretato come un tentativo di indebolire i buoni risultati dell’offensiva di Manbij e di supporto a Daesh. Questo significa anche che il regime vede le perdite di Daesh come proprie. Per realizzare i suoi sordidi piani, il regime spera nella rimanenza di Daesh. Mediante l’attuazione di tali azioni, il regime sta commettendo un suicidio”.

Ingannando l’opinione pubblica, il regime siriano afferma: ”C’è un cessate il fuoco ad Hasakê”. In questo momento le forze del regime stanno duramente bombardando tutti i quartieri di Hasakê utilizzando tutti i tipi di armamento.

Le YPG hanno sottolineato che le Unità di Difesa del Popolo non rimarranno silenti davanti a questi brutali attacchi sulla popolazione, aggiungendo: “Per proteggere la popolazione, noi ci schiereremo con forza contro gli attacchi e risponderemo a chi uccide la nostra gente”.

http://www.retekurdistan.it/2016/08/ypg-non-rimarremo-in-silenzio-davanti-agli-attacchi-al-nostro-popolo/

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.