Domani, ore 11 Piazza della Scala, conferenza stampa di lancio del corteo per la liberazione di Ocalan (oggi fermata e rilasciata la nipote)

11215179_787859674681298_7299154562848861931_n
image-46650

Domani, ore 11, conferenza stampa alle 11 in Piazza della Scala.

Oggi è stata fermata e rilasciata all’aeroporto Ataturk di Istanbul Dilek Ocalan, nipote del leader curdo Abdullah Ocalan e deputata al Parlamento turco del partito di sinistra libertaria e filo-curda HDP.

E’ stata fermata dalla Polizia turca mentre stava partendo per Milano dove presenzierà alla conferenza stampa prevista domani per il lancio del corteo nazionale di sabato per la libertà di Ocalan e di tutti i prigionieri politici.

Ocalan è sepolto vivo nel supercarcere di Imrali dal 1999.

Dopo il fallito golpe di Luglio il presidente turco Erdogan ha intensificato la repressione contro l’HDP. In un anno e mezzo sono stati arrestati e incarcerati migliaia e migliaia di militanti curdi e di sinistra. A questo si aggiunge la feroce guerra scatenata contro la minoranza curda nel Sud-Ovest del paese.

—–

Qui il testo di lancio della conferenza stampa di domani:

CONFERENZA STAMPA
di presentazione del corteo nazionale per la libertà di Ocalan e ti tutti i prigionieri politici di sabato 11 febbraio a Milano

MERCOLEDÌ 8 FEBBRAIO
ORE 11.00
PIAZZA DELLA SCALA
(di fronte all’ingresso di Palazzo Marino)

Saranno presenti Mahmut Sakar (Avvocato di Ocalan) e Dilek Ocalan (nipote di Ocalan, Deputata dell’HDP, Partito Democratico dei Popoli)

Sabato 11 febbraio, con partenza alle ore 14.00 da Corso Venezia, angolo via Palestro, si terrà il corteo nazionale indetto dalla Comunità Curda in Italia, UIKI – Ufficio Informazioni del Kurdistan in Italia e Rete Kurdistan Italia. La manifestazione si svolge in occasione del 18° anniversario del sequestro di Abdullah Ocalan e si realizza in contemporanea con la manifestazione europea a Strasburgo.

Il corteo vedrà la presenza delle comunità curde di tutta Italia e del Ticino e stanno crescendo le adesioni di associazioni, organizzazioni e movimenti italiani. Le principali richieste della mobilitazione sono la liberazione di Ocalan e di tutti i prigionieri politici e una soluzione politica e democratica della questione curda.

È la prima volta che Milano ospita una mobilitazione nazionale delle comunità curde residenti in Italia e questo accade in un momento estremamente delicato per il popolo curdo, sottoposto alle pressioni militari turche nel nord della Siria, proprio quando le formazioni curde sono impegnate nella strategica battaglia contro la “capitale” siriana dell’Isis, Raqqa, e a quelle repressive e antidemocratiche del regime di Erdogan in Turchia.

Alla conferenza stampa sarà distribuito una cartella con tutte le informazioni sulla manifestazione e con l’elenco delle adesioni aggiornato.

per informazioni: Paolo Limonta (338 4417440) e Luciano Muhlbauer (338 4290610)

16649478_10212343576049598_6319633367360945304_n
image-46651

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *