Iniziato il processo agli antifascisti per la contestazione ai nazisti in Municipio 4


Iniziato oggi il processo contro 2 antifascisti.

Meno di un anno! La solitamente lunghissima giustizia italiana, come già dicevamo qualche settimana fa in occasione del rinvio a giudizio, ha impiegato veramente pochissimo a portare a processo due militanti antifascisti accusati della contestazione al convegno sulle foibe organizzato da Lealtà Azione e patrocinato dal Municipio 4 e dalla Lega Nord lo scorso 13 Febbraio.

Quel giorno un centinaio di antifascisti era stato infatti caricato da Polizia e Carabinieri davanti al Municipio 4. Il presidio si era poi trasformato in un corteo che aveva percorso le vie del Corvetto.

Nelle prime settimane dell’anno scorso la concessione, poi ritirata a seguito delle proteste, della Palazzina Liberty per un concerto organizzato da strutture vicine al gruppo di estrema-destra, aveva fatto discutere in città.

Oggi si è dunque aperto il processo per quella vicenda di lotta. Imputati un militante del Lambretta e uno del CAAB Barona. Prossima udienza il 31 Gennaio 2018.

Nonostante la campagna di Repubblica contro i gruppi neo-fascisti e il rilancio antifascista (a pochi mesi dalle elezioni) del Partito Democratico con la manifestazione di Como, le iniziative giudiziarie contro chi pratica e vive l’antifascismo quotidianamente sui territori non rallentano, anzi accelerano…

La manifestazione per Piazza Fontana di ieri dimostra ha dimostrato che in città, la sensibilità sulle lotte antifasciste è ancora alta.

Questi imputati non vanno lasciati soli!

Pubblicato da Radaz2017, il 13 dicembre 2017 alle 16:23

Speak Your Mind

*