[News] Processo Primo Maggio NoExpo – Le richieste dell’accusa

Tribunale-di-Milano
image-43453
Nell’udienza del processo con rito abbreviato per i fatti del Primo Maggio NoExpo in corso oggi al Tribunale di Milano il pubblico ministero Piero Basilone ha chiesto dure  condanne per i 4 attivisti imputati.

L’accusa ha chiesto 5 anni e 8 mesi per i due imputati ancora detenuti a San Vittore e 4 anni e 4 mesi per i due imputati attualmente ai domiciliari. Le pene sono già diminuite di 1/3 per via del rito abbreviato.

Gli arresti con l’accusa , tra le altre, di devastazione e saccheggio erano scattati il 12 Novembre scorso.

Era stato emesso un mandato di cattura europeo anche per 5 studenti greci accusati dei medesimi reati, ma la magistratura ellenica ha rifiutato l’estradizione all’inizio del 2016.

Elemento particolare e preoccupante (tra i tanti) del processo è la richiesta, da parte del Ministero dell’Interno, di 8.000 euro di risarcimento per le ore di straordinario utilizzate dalla Digos per l’inchiesta. Per la prima volta gli imputati sarebbero chiamati a pagare le spese per un’indagine.

La sentenza è attesa per il 14 Giugno.

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *