iraq

Missili dei pasdaran e battaglia mediatica. La risposta dell’Iran

9 Gen , 2020 - INTERNAZIONALE, MEDIO ORIENTE

Missili dei pasdaran e battaglia mediatica. La risposta dell’Iran

Attacco notturno alle basi Usa in Iraq: «Un gesto di autodifesa» 80 morti secondo le Guardie rivoluzionarie, zero per Washington. Nelle prime ore di mercoledì il presidente statunitense Donald Trump ha vissuto il suo peggior incubo: i pasdaran hanno lanciato, probabilmente dal territorio iraniano, una dozzina di missili balistici Qiam-1 e Fateh 313, con un […]

Questa è l’ora dei falchi, non della colombe

5 Gen , 2020 - INTERNAZIONALE, MEDIO ORIENTE

Questa è l’ora dei falchi, non della colombe

Nell’ora dei falchi Trump scoprirà che il suo sconnesso e lungo addio al Medio Oriente riserverà amare sorprese. L’effetto immediato dell’attacco al numero due del regime iraniano Qassem Soleimani e al suo braccio destro iracheno Abu Mahdi al Muhandisi è che le opposizioni, sia in Iraq che in Iran, verranno mese in un angolo. Questa […]

Il “caos creativo” americano colpisce ancora

4 Gen , 2020 - INTERNAZIONALE, MEDIO ORIENTE

Il “caos creativo” americano colpisce ancora

L’obiettivo di Washington era ed è polverizzare gli stati arabi e musulmani che possono opporsi a Israele, il guardiano degli Usa nella regione, e all’Arabia Saudita. Il nuovo anno americano si inaugura con un altro sconcertante capitolo della destabilizzazione permanente del Medio Oriente voluta da Washington: altro che ritiro degli Stati Uniti dalla regione. Colpire […]

[DallaRete] Il proposito di Erdogan per il 2016: neutralizzare il Pkk

5 Gen , 2016 - NEWS STREAM

[DallaRete] Il proposito di Erdogan per il 2016: neutralizzare il Pkk

Il presidente turco celebra l’uccisione di 3.100 combattenti kurdi, ma a morire sono soprattutto i civili. Un nuovo gasdotto cementa la cooperazione con i kurdi iracheni, ma in Siria Ankara perde terreno. Due poliziotti uccisi, due civili kurdi ammazzati: il nuovo anno nel Kurdistan turco si apre come si è chiuso il 2015. Ieri è […]

[DallaRete] Iraq. Le scuse in ritardo di Blair

28 Ott , 2015 - NEWS STREAM

[DallaRete] Iraq. Le scuse in ritardo di Blair

Scuse a metà: non ammette di aver accettato di prendere parte all’impresa neocolonialista dell’alleato Bush molto prima del 20 marzo 2003. Le conseguenze le paga l’intero Medio Oriente. Mezzo milione di morti in 8 anni di occupazione dell’Iraq, dal 20 marzo 2003 (quando le prime bombe della crociata di George W. Bush annunciarono al paese […]

[DallaRete] Il Califfato voluto dagli Usa

5 Giu , 2015 - NEWS STREAM

[DallaRete] Il Califfato voluto dagli Usa

Gli Usa sono divenuti militarmente impotenti? No: se l’ISIS sta avanzando in Iraq e Siria, è perché a Washington vogliono proprio questo. Mentre l’Isis occupa Ramadi, la seconda città dell’Iraq, e il giorno dopo Palmira nella Siria centrale, uccidendo migliaia di civili e costringendone alla fuga decine di migliaia, la Casa Bianca dichiara «Non ci […]

[DallaRete] I combattenti curdi fronteggiano l’offensiva del Califfato IS

12 Ago , 2014 - NEWS STREAM

[DallaRete] I combattenti curdi fronteggiano l’offensiva del Califfato IS

  L’esercito iracheno si sfarina nello scontro di potere tra le fazioni di Baghdad, i miliziani islamici dilagano, i Kurdi resistono. Una corrispondenza da Rojana. L’offensiva dei miliziani dell’autoproclamato califfo dello Stato Islamico, al Baghdadi, continua su più fronti, ieri ha occupato la citta di Jalawala, 130 chilometri a Nord-Est di Baghdad, minacciando così i […]

[DallaRete] 5 cose per capire cosa succede in Iraq

11 Ago , 2014 - NEWS STREAM

[DallaRete] 5 cose per capire cosa succede in Iraq

Nel pomeriggio di venerdì 8 Agosto i caccia statunitensi hanno cominciato ad attaccare alcune postazioni di artiglieria dello “Stato Islamico” in Iraq, vicino a Erbil, la capitale del Kurdistan Iracheno. Per gli Stati Uniti si tratta della più importante operazione militare in Iraq dal ritiro dei soldati americani nel 2011: l’obiettivo è frenare l’avanzata dai miliziani estremisti sunniti dello […]

Guerra e sicurezza…ma di chi?

18 Gen , 2012 - INTERNAZIONALE

Guerra e sicurezza…ma di chi?

Nell’ultimo decennio ci siamo ormai abituati all’utilizzo del concetto di “sicurezza” in modo strumentale rispetto ad alcune politiche governative, interne ed estere, orientate alla militarizzazione e al conflitto: basti pensare alle leggi promulgate sotto l’egida della sicurezza che prevedono la presenza dei militari per le strade, politiche repressive, o detenzioni, espulsioni, aumento dell’utilizzo della polizia. […]