Milano per la Grecia verso un’Europa libera dall’austerità

Arte di strada ad Atene
image-38023

Arte di strada ad Atene

Occhi, orecchie, pancia e testa tesi verso la Grecia. E alla fine, oltre ogni aspettativa, l’OXI ha superato il 60%.

Un “NO” dal valore politico dirompente, tanto temuto dai poteri finanziari e dalla troika non tanto per il peso economico della Grecia, quanto perché demiurgo di un precedente inedito, che permette di mettere in discussione quanto fino ad oggi era stato considerato ineluttabile.

Fare di questo momento di crisi e dell’esito referendario un’opportunità sta a tutti gli europei. Un’occasione che, crediamo, debba necessariamente passare da un dibattito serio sul debito, in un momento complesso e faticoso, che nulla deve avere a che vedere col populismo e con le destre antieuropeiste.

Per questo, oggi seguiremo in diretta la piazza che a Milano manifesterà il proprio sostegno alla battaglia della Grecia, colpita, ne siamo convinti, da una crisi che travalica i confini ellenici per invadere quelli del sistema neoliberale. C’è un mondo nuovo da pensare e nella piazza Milanese di oggi, come in tante altre piazze, cercheremo degli spunti per modellarlo.

Per chi vorrà esserci di persona, l’appuntamento è in piazza Cadorna alle 18.30!

—-

Un corteo di alcune centinaia di persone, con molti interventi di speakeraggio, di cui uno all’altezza di Corso Magenta, dove ha sede la sede milanese dell’Unione Europea, si è mosso da Cadorna per raggiungere le Colonne di San Lorenzo.

—-

* Maurizio Landini, segretario generale della FIOM-CGIL

* Davide, Collettivo Bicocca

* Elena, centro sociale Cantiere

* Alcune foto del corteo

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *