sorveglianza speciale

Rojava – Eddi è pericolosa perché è un’attivista

24 Dic , 2020 - MOVIMENTI, REPRESSIONE

Rojava – Eddi è pericolosa perché è un’attivista

Tutto confermato: per il Tribunale di Torino Maria Edgarda Marcucci, attivista femminista, No Tav, combattente nelle unità femminili curde Ypj nel Rojava, è socialmente pericolosa. Il contorsionismo giuridico che a marzo di quest’anno le impose la misura della sorveglianza speciale è stato ribadito due giorni fa. Resta in piedi, dunque, l’architettura politica – ben poco giuridica – imbastita dalla […]

Sorveglianza speciale, domani udienza d’appello per Eddi

11 Nov , 2020 - INTERNAZIONALE, MEDIO ORIENTE

Sorveglianza speciale, domani udienza d’appello per Eddi

Si terrà domani, 12 novembre, alle 9 l’udienza d’appello per Maria Edgarda Marcucci, Eddi, ex-combattente delle Ypj, le unità di difesa femminili del Rojava curdo, contro la sorveglianza speciale comminata il 17 marzo scorso dal tribunale di Torino. La misura, valida due anni, si basa sulla presunta pericolosità di un soggetto in assenza di reato. «Questa […]

Per Eddi due anni di sorveglianza speciale: «La solidarietà tra popoli fa paura»

18 Mar , 2020 - INTERNAZIONALE, MEDIO ORIENTE

Per Eddi due anni di sorveglianza speciale: «La solidarietà tra popoli fa paura»

Intervista a Maria Edgarda Marcucci, ex-combattente dell’unità curda delle Ypj, dopo la decisione del Tribunale di Torino di comminarle la misura di limitazione grave della libertà. A un anno dall’uccisione di Lorenzo Orsetti, accettata la tesi della Procura: pericolosità sociale perché politicamente attiva. La tempistica del Tribunale di sorveglianza di Torino è amarissima. Oggi cade […]

Sorveglianza speciale per Eddi, combattente italiana contro Isis

17 Mar , 2020 - INTERNAZIONALE, MEDIO ORIENTE

Sorveglianza speciale per Eddi, combattente italiana contro Isis

Già da alcuni giorni si sapeva che nel giro di poco sarebbe arrivata la decisione del Tribunale di Torino sulla sorveglianza speciale richiesta contro i restanti 3 combattenti italiani andati in Rojava a combattere Isis (per altri due la richiesta era già stata bocciata). In queste ore, fonti giornalistiche, in particolar modo Repubblica, danno notizia […]

Ultima udienza per gli ex combattenti italiani Ypg: «Siamo dalla parte giusta»

15 Dic , 2019 - INTERNAZIONALE, MEDIO ORIENTE

Ultima udienza per gli ex combattenti italiani Ypg: «Siamo dalla parte giusta»

Lunedì le arringhe finali della procura e della difesa. Eddi, Jacopo e Paolo rischiano la sorveglianza speciale, una pesantissima limitazione della libertà personale in assenza di reato. «In assenza di reato, la limitazione della libertà prevista dalla sorveglianza speciale è molto pesante: l’obbligo di lasciare Torino e di restare nel nostro domicilio nelle ore notturne, divieto a […]

Rigettata la richiesta di sorveglianza speciale per Luisi Caria

4 Lug , 2019 - MEDIO ORIENTE

Rigettata la richiesta di sorveglianza speciale per Luisi Caria

LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE NON È UN CRIMINE! Apprendiamo come oggi il tribunale di Cagliari si sia pronunciato sulla richiesta di sorveglianza speciale per Pierluigi (Luisi) Caria, combattente internazionalista e membro della Rete Kurdistan Sardegna, rigettandola. Si tratta della fine di un iter cominciato quasi un anno fa quando Luisi e altri internazionalisti sardi erano stati […]

Sorveglianza speciale: comunicato dei 5 compagni/e

20 Giu , 2019 - MEDIO ORIENTE, PRIMO PIANO

Sorveglianza speciale: comunicato dei 5 compagni/e

La decisione del Tribunale di Torino è una vittoria delle Ypg-Ypj. Afferma esplicitamente che nessuna correlazione è possibile (per tutti noi cinque, e quindi per nessun altro) tra l’aver combattuto nelle forze curdo-arabe che hanno sconfitto l’Isis e l’applicazione di restrizioni della libertà previste dalle cosiddette “misure di prevenzione”. Il nostro primo obiettivo è stato […]

Duro attacco della Procura di Torino contro chi combatte l’Isis

5 Gen , 2019 - IN EVIDENZA, PRIMO PIANO

Duro attacco della Procura di Torino contro chi combatte l’Isis

Il 3 gennaio 2019 è stata notificata la richiesta di sorveglianza speciale per Eddi, Jacopo, Jak, Davide e Paolo che in questi anni hanno partecipato a quel progetto per la costruzione e la difesa del confederalismo democratico in Rojava e combattendo Daesh, lo Stato Islamico. La sorveglianza speciale è una misura fascista introdotta dal Codice […]

Ma quale criminalità, è conflitto sociale!

23 Gen , 2013 - ALTRI LUOGHI

Ma quale criminalità, è conflitto sociale!

La Direzione distrettuale antimafia chiede un anno di sorveglianza speciale per Luca: un’intimidazione che rispediamo al mittente.   Luca Blasi è un nostro compagno e amico, ma soprattutto è un cittadino come tanti che quotidianamente si impegna nel sociale e in politica dal basso. Luca sono dieci anni ormai che è protagonista di tante battaglie […]