[DallaRete] Repressione: due arresti a Brescia e Bologna per il corteo #EmilioResisti di Cremona

B7_SIYKCIAACR8kLa repressione da Cremona colpisce ancora compagni e antifascisti dopo la mobilitazione del 24 Gennaio scorso con la giornata di rabbia e determinazione per Emilio, compagno del csa Dordoni mandato in coma da una squadraccia di neofascisti di Casapound, il 18 Gennaio.

All’alba di oggi, giovedì 11 giugno, la Polizia di Stato di Cremona ha arrestato due compagni, a Brescia e Bologna, per il corteo del 24 Gennaio.

Le indagini sono state condotte, dice la velina questurina, dal personale della Digos delle Questure di Cremona, Brescia e Bologna.

Uno dei due arrestati è un 30enne compagno bresciano, condotto al carcere di Canton Mombello.

L’altro invece è un 24enne antifascista leccese che studia all’Università di Bologna e già aggredito, nel 2012, dai fascisti di CasaPound a Lecce. Il 24enne si trova al carcere della Dozza.

Per loro l’accusa, pesantissima, è di devastazione e saccheggio, oltre a porto di oggetti atti ad offendere.

Nello specifico, secondo la conferenza stampa questurina, il compagno di Brescia è accusato “…di aver lanciato un fumogeno contro le forze dell’ordine”, mentre il compagno leccese residente a Bologna è accusato di “aver sfondato la vetrina di una banca”.

CASAPOUND&LEGA NORD – Quella di oggi, giovedì 11 Giugno, è la terza tornata di arresti contro compagni e antifascisti per i fatti di Cremona dopo quella del 31 Marzo e del 7 Aprile scorso, mentre nulla risulta sia stato fatto nei confronti dei neofascisti cremonesi di Casapound per aver cercato di ammazzare Emilio.

Anzi: poche settimane fa ai neofascisti era stata concessa una sala del Comune per una serie di loro iniziative, mossa poi rientrata dopo le proteste di alcuni consiglieri di centrosinistra. A richiedere la sala era stata la Lega Nord cremonese, che nel frattempo annuncia per sabato alle 17 un gazebo in piazza Roma, con tanto di presenza del segretario nazionale Paolo Grimoldi, per raccogliere firme a sostegno della richiesta di chiusura e sgombero dei centri sociali cremonesi, Dordoni e Kavarna, a cui il sindaco Pd Galimberti ha fatto notificare nelle scorse settimane l’avviso di mancato rinnovo degli affitti, già scaduti, primo passo verso la possibile procedura di sfratto.

#liberitutti #liberisubito !

http://www.radiondadurto.org/2015/06/11/repressione-due-arresti-a-brescia-e-bologna-per-il-corteo-emilioresisti-di-cremona/

Tag:

Una replica a “[DallaRete] Repressione: due arresti a Brescia e Bologna per il corteo #EmilioResisti di Cremona”

  1. […] L’accusa contestata sarebbe la stessa mossa nelle due precedenti operazioni guidate dalla Procura di Cremona ovvero devastazione e saccheggio. Tra Marzo e Giugno erano infatti già stati arrestati 4 attivisti ora ai domiciliari. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *