Contro Salvini anche in via Corelli!

Appeso uno striscione con la scritta “Lager etnico” sul ponte di via Corelli.

Manca ormai pochissimo alla partenza del corteo del Gran Galà del Futuro che si muoverà da largo Cairoli alle 16 e un ultimo striscione viene appeso nella periferia della città contro la presenza del Ministro dell’Interno e della sua accozzaglia sovranista.

Sul ponte pedonale che sovrasta via Corelli è stato appeso un lungo striscione con la scritta: “Lager etnico”.

Va ricordato che proprio Milano sarà la prima città a ospitare il Cpr e contro questo progetto già dall’anno scorso sono iniziate lo mobilitazioni che hanno visto ben due corteo sfilare a dicembre e febbraio.

Corelli. pochi giorni fa, è stata tappa di un attacchinaggio del gigantesco manifesto “Lager in corso” che rappresentava i responsabili politici del centro di detenzione e, proprio ieri, sono emersi i nomi delle aziende candidate a gestire la struttura una volta completata.

Oggi nuova tappa delle mobilitazioni che proseguiranno nelle prossime settimane.

Mentre piazza Duomo è completamente blindata con blocchi su tutte le vie e transenne con metal detector è difficile rendere conto del numero degli striscioni appesi dai milanesi contro la visiti di Salvini in città. E, come prevedibile, quelli che prima erano gesti isolati, dopo le azioni repressive degli ultimi giorni, sono diventati una vera e propria valanga e a Milano, una gara di fantasia.

Qui sotto riportiamo alcune delle frasi contro il capo della Lega, consapevoli che ce ne saremo perse tantissime!

“Salvini, primo piano facile da prendere”, “Non sei il benvenuto. #Portiaperti”, “Milano è città aperta ma dice NO alle adunate fasciste e razziste”, “Solo ponti, niente muri”, “Prima le persone”, “Mai con Salvini”, “Salvini è chi Salvini fa”, “- Salvini + Grappini”, “T’aspettiamo su Marte, viaggia a spese tue”, “- Salvini + Tortellini”, “Ridateje Zorro”, “+ Mahamood – Salvini”, “Te lo dico in padano: scarliga merluss”, “49 milioni di balconi”, “Non sei benvenuto”, “Rimpatria i 49 milioni e poi…”, “+ Gattini -Salvini”, “Hai bloccato i barconi, non bloccherai i balconi”, “Non contesto nessuno, sono solo un lenzuolo che sta asciugando e comunque…Salvini vfq!”, “Anche Zorro ti schifa”, “-Lega +, Legami”, “Milano=amore”, , “Ha detto Zorro che viene in Duomo a cantare Bella Ciao!”, “Restiamo umani”, “Senza confini, mai con Salvini”, “Extraterrestre portalo via!”, “Non si benvenuto”, “Acchiappa questo con un volo di Stato”, “Salvini sai chi ti saluta un casino?”, “Balcone desalvinizzato”, “Salvini: posso fare il ministro anche da Marte. Vai pure, non ti tratteniamo!”, “C’è solo un capitano (…e non sei tu)”, “Sei più falso dei capelli di Silvio”, “Milano non si Lega”, “Nel mio paese nessuno è straniero”, “Zorro antifa”, “Oltretutto sei anche butto”, “I nostri balconi più alti dei tuoi muri”, “Ridateci gli alpini e prendetevi Salvini” fino a quelli che chiedono conto dei famosi 49 milioni di euro, alla gigantesca maschera di Zorro appesa sul ponte di viale Forlanini e a quello appeso in Statale e censurato da Fb che riprendeva gli insulti ricevuti dal Capitano in questi mesi e da lui ripetuti (e diventati virali in rete) come un mantra cercando di fare la vittima dalla Gruber sul La7.

Questa mattina alla lista si è aggiunto quello esposto fuori da LUMe con scritto: “Siete voi la vera invasione, contro Salvini detarrizzazione!”.

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.