Perquisizioni contro attivistə ecologistə a Milano – Articoli e comunicati

Il 19 maggio 2022 all’alba, su mandato della Procura di Milano, i Carabinieri hanno eseguito nove perquisizioni ai danni di attivist* per la giustizia climatica, studenti e studentesse (tra cui due minorenni) che fanno attività politica in Fridays For Future e nei centri sociali Lambretta e Cantiere. 

Uno spiegamento di forze del genere coordinato nientemeno che da Alberto Nobili del Dipartimento Antiterrorismo farebbe pensare a reati di gravità inaudita legati al terrorismo. Niente di tutto questo. Le perquisizioni sono scattate per il risibile reato di deturpamento e imbrattamento… Siamo ormai in piena distopia con la repressione che colpisce episodi di conflittualità ai quali sarebbe difficile dare una connotazione criminale o di grave turbamento dell’ordine pubblico. Come ha commentato amaramente un decano della cronaca giudiziaria milanese come Frank Cimini: “La repressione senza sovversione…un segno dei tempi”. Milano deve a tutti i costi essere e rimanere una città pacificata terreno appetibile per gli appetiti economici più svariati.

L’inchiesta mette insieme diversi episodi totalmente slegati l’uno dall’altro in una macedonia indigesta.

Quello che fa più scalpore è il sanzionamento (avvenuto a marzo prima del climate strike) contro Centrex e Weedoo due società controllate dal colosso dell’energia russo Gazprom. Sì perché è facile riempirsi la bocca di solidarietà con gli ucraini contro gli invasori russi, ma poi, al dunque, quando si toccano i colossi che fanno affari (tutti gestiti da oligarchi che, come scrivevamo qualche settimana fa, non vivono solo in Russia, ma anche qui da noi in Occidente) la repressione scatta immediatamente. Insomma, chi tocca i profitti, che essi siano nella fiorente fornitura di armi a Kiev o nel mai cessato commercio di materie prime con Mosca, la deve pagare. Pecunia non olet dicevano i classici… Altri episodi sono invece legati ad alcuni cortei studenteschi di questi mesi.

Nella giornata di ieri attiviste e attivisti di Fridays For Future Milano, per nulla intimiditi, hanno tenuto una conferenza stampa sotto la sede di Gazprom.

In questi giorni si è sollevata un’ondata di solidarietà molto ampia di cui riportiamo alcuni testi.


Comunicati

Fridays For Future

Fridays For Future Milano

Lega Ambiente Lombardia

Nicola Fratoianni (Sinistra Italiana)

Greenpeace Italia

Extinction Rebellion Italy

Rete Stop Biocidio

Eleonora Evi (Europa Verde)

OSA Milano

Giovani Democratici

Milano Antifascista Antirazzista Meticcia e Solidale

Europa Verde

Collettivo Kasciavit

Globalproject

Coordinamento K.A.O.S.

Insorgiamo con i lavoratori GKN

CUB

CARC

Csoa La Strada

Articoli

La Repubblica

Il Domani

Politico

Vice Italia

Il Fatto Quotidiano

Il Manifesto Sardo

LifeGate

Il Manifesto

DeSmog

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.