Dax, 16 Marzo 2003 – Uno e più ricordi

Daxnelcuore-(29)
image-42365
16 Marzo 2003-16 Marzo 2016. Anche quest’anno si avvicina l’anniversario dell’omicidio di Davide “Dax” Cesare che verrà ricordato in città con una serie di iniziative (già iniziate lo scorso week-end) tra cui il corteo di mercoledì sera che partirà alle 21,30 in Via Brioschi.

Negli anni passati lo abbiamo ricordato con una serie di racconti che parlavano della sua vita e della tragica notte in cui è stato ucciso da una famiglia di fascisti del quartiere Ticinese:

Scacciare le lacrime

Passando per Milano

Per Dax – il ricordo di Mirko Mazzali

Dax, il ricordo

Nel 2003 avevo 10 anni

Il giorno dopo

Quest’anno riportiamo integralmente la trascrizione del momento in cui Radio Popolare diede alla città la prima notizia dei tragici avvenimenti di Via Brioschi (e successivamente dell’ospedale San Paolo). Un audio fortuitamente registrato su cassetta quella notte da un compagno. Ad aprire invece, il primo flash di Indymedia, il sito di informazione di movimento più importante e seguito dell’epoca. In chiusura alcuni video sull’intera vicenda: la storia politica di Davide, le sue lotte e la sua collettività, la sua morte e il massacro dell’ospedale San Paolo.

——-

Indymedia, Lunedì 17 Marzo, ore 00.24
Mobilitazione immediata!
I nazi hanno ammazzato un compagno – Tre compagni dell’Orso di Milano sono stati aggrediti da naziskin. Un compagno è morto. I compagni arrivati al pronto soccorso del San Paolo sono stati caricati dalla Polizia. Immediatamente tutti al San Paolo.

Radio Popolare, Lunedì 17 Marzo 2003, ore 01.15

“…Allora…interrompiamo un attimo…la trasmissione Reggae Radio Station…è la redazione che parla…Stefano Laffi…per darvi una notizia tragica che è arrivata esattamente in questi minuti…molte telefonate sono arrivate in questi minuti in redazione…allora…vi diciamo quello che abbiamo fin’ora ricostruito degli eventi di questa sera…verso mezzanotte al locale Tipota sui Navigli a Milano…è avvenuta un’aggressione…tre ragazzi naziskin dalle ricostruzioni che abbiamo avuto fin’ora dai testimoni che erano presenti…avrebbero aggredito altrettanti ragazzi o forse più presenti dentro al locale… Avrebbero aggredito con pugnali, con coltelli…uno dei tre ragazzi aggrediti è morto…questo è quanto risulta alla Questura…quanto risulta all’ospedale…le generalità non sono ancora note del ragazzo morto… E’ arrivata la Polizia sul posto…ed in un secondo momento l’ambulanza…chi era presente lamenta il ritardo con cui è stata chiamata l’ambulanza e quindi il problema del ragazzo…dei ragazzi feriti in quel momento a terra…successivamente…con l’arrivo dell’ambulanza sono stati portati all’ospedale…un ragazzo dicevo è morto…gli altri dure sono feriti… Non conosciamo esattamente la situazione dei ragazzi feriti dal punto di vista della gravità delle ferite…sappiamo però che…quanto è successo…l’ospedale non parla, l’abbiamo chiamato poco fa, non rilascia nessuna dichiarazione…idem la Questura, ma…persone presenti che evidentemente accompagnavano i ragazzi aggrediti testimoniano di duri scontri avvenuti all’interno dell’ospedale San Paolo, cioè…all’ingresso dell’ospedale San Paolo tra Forze dell’Ordine e ragazzi accorsi per sapere e seguire le vicende degli…degli amici aggrediti… Sono quindi avvenuti anche degli scontri all’interno dell’ospedale…scontri di cui abbiamo più testimonianze raccolte in questi minuti…per le telefonate che sono giunte in redazione…scontri che non sappiamo bene causati da cosa…se non dal fatto che in quel momento c’erano ragazzi arrivati a seguire le vicende dei propri amici e molte Forze dell’Ordine armate all’interno dell’ospedale… In questo momento si sa solo che è morto un ragazzo, che altri due sono feriti in seguito all’aggressione con pugnali…non sappiamo altro…non possiamo dire altro…non abbiamo altre informazioni ufficiali…e soprattutto non abbiamo nessuna dichiarazione dalla Polizia e da fonti ospedaliere… Purtroppo non possiamo dirvi altro se non rimandarvi a domani mattina…più a freddo…per capire meglio cosa è avvenuto di così tragico questa sera…in questo momento…la situazione in ospedale…è ancora tesa…è tutt’altro che risolta…(riprende la diretta Vito War)… Beh…credo che non ci siano parole…in questo caso Reggae Radio Station termina qua…sgomenti anche gli Africa Unite…che…insomma…non ci sono parole…questa è Radio Popolare…”.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *