MiM – Gli articoli più condivisi del 2016

Ripetiamo l’esperimento dell’anno scorso e vi proponiamo la carrellata dei 10 articoli di MilanoInMovimento più condivisi del 2016.

1) “Più forti delle fiamme” – Lambretta is back! – Nuova occupazione in via Canzio 4. Dopo l’incendio del 15 Settembre 2016 che ha reso inagibile il Lambretta di Via Cornalia il 24 dello stesso mese un centinaio di attivisti tra cui moltissimi giovani studenti occupano l’ex-studentato abbandonato di Via Canzio (praticamente su Piazzale Loreto) di proprietà dell’Università Statale di Milano. Immediata la reazione del Rettore Vago che chiede a gran voce lo sgombero dello spazio.

14453856_1298051453540509_1039149967_o

2) Lambretta – “Più forti delle fiamme” – ore 15 conferenza stampa in Via Cornalia. Il day after il grosso incendio che ha distrutto lo spazio di Via Cornalia il Lambretta tiene una conferenza stampa aperta alla città per rilanciare le sue iniziative.

fuoco-2-ktrc-u43220898246823vhi-1224x916corriere-web-milano-593x443

3) La piazza dell’eroina di Rogoredo. Un racconto in presa diretta scritto da chi si occupa del primo soccorso sulla tragica situazione dello spaccio di eroina nel grande parco dietro la stazione di Rogoredo e via Cassinis. Qualche mese dopo la questione sarebbe esplosa mediaticamente con tanto di maxi-operazioni di Polizia e strumentali iniziative di piazza dell’estrema-destra milanese. Un ritorno, quello dell’eroina, già in corso da diversi anni, sia per il crollo del prezzo delle dosi che per la totale rinuncia, da parte delle istituzioni, di mettere in campo campagne di informazione e sensibilizzazione come quelle di fine anni ’80 e primi anni ’90.

4) Trenta per Luca. Il 23 Febbraio 1986 Luca Rossi, giovanissimo militante di Democrazia Proletaria viene colpito da un colpo sparato dall’agente della Digos Pellegrino Pollicino. Muore poco dopo il trasporto in ospedale. Nella “Milano da bere” degli anni ’80 anestetizzata da edonismo e riflusso e con le periferie sommerse dall’eroina la vicenda desta grande impressione scatenando in città una grossa reazione. L’articolo mette insieme le iniziative per i 30 anni dall’omicidio di Luca.

5) Milano – In corso lo sgombero di ZIP. Ai primi di Agosto, dopo 8 mesi di occupazione, viene sgomberato ZIP. Ad “accogliere” l’arrivo delle Forze dell’Ordine, nonostante la città svuotata per le ferie, un nutrito gruppo di studenti e solidali. ZIP è forse l’unico caso in Europa di spazio sociale occupato interamente gestito da studenti medi.

13925209_862224077244857_5629584102175826544_n

6) Aggressione fascista in Statale. Squadraccia nera in azione. Nel pessimo clima che si respira nell’Occidente con un impetuoso vento di xenofobia e intolleranza non potevano mancare i fascisti. E’ di Febbraio un blitz degli Hammerskin in Statale. La mobilitazione antifascista in città è immediata.

7) 38 anni fa l’omicidio di Fausto e Iaio. “Il senso di due vite si spegne sotto i colpi di otto proiettili Winchester 7,65 sparati da un professionista. Un’esecuzione”. Nel 38essimo anniversario dell’omicidio fascista di Fausto e Iaio avvenuto dietro il centro sociale Leoncavallo, vengono riprese alcune righe sulla tragica vicenda tratte dal libro “Fausto e Iaio – La speranza muore a diciotto anni”  di Daniele Biacchessi.

8) Cariche a Milano contro gli attivisti NoBorder. In occasione della visita di Renzi in città per incontrare il neo-eletto Sindaco Sala contestazione degli attivisti No Border che vengono manganellati in Via San Vittore. Una delle tante iniziative dell’anno in città sul tema dei migranti che sta diventando centrale nel dibattito pubblico con i movimento, insieme ad altri soggetti, a fare da argine alle pericolose derive razziste ampiamente venute a galla con i “fatti di Goro e Gorino”.

renzi-a-milano-corteo-dei-centri-sociali-3-2

9) “Invece di sgomberare, andatevene al mare!” – ZIP a rischio sgombero. A pochi giorni dallo sgombero d’Agosto un comunicato di ZIP spiega il valore dell’autogestione e della liberazione degli spazi abbandonati nella metropoli per una nuova generazione di studenti e militanti.

10) La notte porta consiglio – Squadrismo e resistenza, le notti di Milano Sud. Dopo un aggressione fascista a GTA, lo spazio sociale di Gratosoglio, arriva la risposta degli antifascisti.

 

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.