Palestina – Ultimi aggiornamenti

Gli aggiornamenti delle ultime ore da Gaza, dai Territori Occupati e da Israele.

Gli episodi dell’ultimi giorni oltre a riproporre il consueto scontro tra israeliani e palestinesi dei Territori Occupati e di Gaza hanno mostrato anche un nuovo elemento di frattura ovvero le mobilitazioni degli arabi israeliani in tantissime città miste d’Israele  (Acri, Haifa, Lod e Bat Yam). Arabi, a tutti gli effetti cittadini di serie B, che spesso e volentieri si sono scontrati con i coloni e con gli ultranazionalisti israeliani. Il Presidente israeliano Rivlin e il premier Netanyahu si sono affrettati a condannare duramente le violenze degli arabi senza ovviamente dire nulla di quelle perpetrate da coloni ed estremisti ebraici. Il tutto va a inserirsi nel quadro di due leadership, quella palestinese di Abu Mazen e quella israeliana di Netanyahu abbastanza logore. Il primo ha recentemente posticipato le elezioni palestinesi dove temeva la sconfitta mentre il secondo teme di essere estromesso dal governo dopo le ultime, ennesime, elezioni.

-11.00 – Sale il bilancio delle vittime palestinesi in seguito agli attacchi israeliani su Gaza: 83 palestinesi uccisi inclusi 17 minori e 7 donne. 487 i feriti.

-9.00 – Il governo israeliano sta valutando la possibilità di un intervento militare terrestre nella Striscia di Gaza.

-23.00 (12 maggio) – 7 i morti israeliani tra cui un bambino in seguito dei razzi sparati da Hamas sul territorio israeliano.

-19.00 (12 maggio) – Le autorità israeliane hanno dichiarato il coprifuoco dalle 8 di sera alle 4 di mattina nella città di Lod, epicentro di scontri tra palestinesi e israeliani. Uno degli elementi che ha fatto esplodere lo scontro cruento a Lod è l’uccisione del palestinese Musa Hassoni da parte di un israeliano.

-12.15 (12 maggio) – Sono circa 270 i cittadini palestinesi arrestati dalle autorità in Israele dopo le tensioni nelle città a composizione mista, le proteste contro l’aggressione poliziesca alla moschea di Al-Aqsa e gli sgomberi delle case palestinesi a Sheik Jarrah (la vera scintilla degli episodi degli ultimi giorni) e, non ultimo, l’attacco israeliano alla Striscia di Gaza.

-11.50Arrestati 40 palestinesi in Cisgiordania (nei Territori Occupati quindi). Ucciso dall’esercito israeliano un 16enne a Tubas.

Aggiornamenti da NenaNews, Michele Giorgio e Gaza Freestyle.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.